The Hurt Locker: un inutile polpettone propagandista

Dal 1969 gli Americani non sono più tornati sulla Luna. Però sono andati in Iraq.

Ultimamente mi diverte guardare piccoli film italiani. Per criticarne il provincialismo, naturalmente.  All’occorrenza mi ero scaricato “Fuga dal call center” , però – sorpresa – all’apertura del file mi si para davanti l’immagine sfocata di un robottino radiocomandato che va a disinnescare un ordigno. Ah, questo deve essere quel filmone che ha vinto l’oscar, mi dico. “The Hurt Locker” si chiama, ecco. C’è chi sta diffondendo questo film sui server di sharing, cammuffandolo sotto altri titoli come si fa con i pornazzi. Hum. Mi incuriosisco e decido che tantovale guardarlo. Continua a leggere “The Hurt Locker: un inutile polpettone propagandista”

Ho visto Avatar e sono ancora vivo

Gli immancabili giocattoli del film, prodotti da Mattel

Oggi tutti correvano a vedere Avatar. Io l’ho visto qualche giorno fa, in lingua originale con sottotitoli in italiano inseriti alla buona da un hacker italo-russo (ma le parti in lingua na’viana restavano sottotitolate in cirillico, una figata!).
Ovviamente, nessun 3D. Continua a leggere “Ho visto Avatar e sono ancora vivo”

Dialogo immaginario tra Brad Pitt e George Clooney (recensione inside)

Pitt: tu sei un attore da salotto. Per esempio non avresti mai il coraggio di recitare in un film molto pulp.

Clooney: Senti chi parla, se in Pulp Fiction prendevano te al posto di Travolta, diventava un film comico.

Pitt: Ah, smettila. E tu allora?

Clooney: Io un film pulp posso farlo. E lo farò davvero! Scommetti? Continua a leggere “Dialogo immaginario tra Brad Pitt e George Clooney (recensione inside)”

Mannaggia a Baarìa!

Visto Baarìa. Da solo. Spettacolo delle 17.15. Sala semivuota. Dietro di me noto il mio dentista, anche lui misteriosamente solo al cinema, anche lui con l’aria di chi ha dovuto discutere con chi, tra famigliari e amici, gli diceva “io ‘sta pizza di tre ore non ci vengo a vederla. ”
Ci salutiamo cortesemente, entrambi con la faccia che dice chiaramente “pensavo di essere l’unico coglione a venire qui da solo alle 17.15 di mercoledì”. Continua a leggere “Mannaggia a Baarìa!”