Le complicanze della semplificazione

Radio 3 – Dibattito con l’intervento di Wu-Ming1

 

– Do you still consider yourself a comedian?

– An extraordinary one

(Ultima risposta di Beppe Grillo nell’intervista pubblicata oggi dal Time)

Nel dibattito radiofonico (clicca qui sopra per ascoltarlo, è interessante) ho intercettato una frase che ritengo fondamentale: “C’è un rifiuto generalizzato della complessità.”
Questo dice tutto. Il successo di Grillo è il successo di un semplificatore estremo, di un personaggio visto come salvifico proprio perché semplificatore, capace di svilire, di iper-semplificare caparbiamente anche il non semplificabile. Quando dice “Abolizione delle province” scatta l’applauso degli adepti, salvo poi – se l’operazione divenisse mai realtà – fare dei distinguo in merito alla “mia” provincia, quella che c’ha la storia… che serve… che poi ci lavora dentro mio cuggino. Peggio ancora sull’accorpamento dei piccoli comuni, sai i campanilismi… accorpiamoli tutti, tranne il mio e quello di quegli stronzi di Casal Fregnone, che proprio non si può, non è cosa.
Ma a Grillo temo tutto questo non interessi granché: il suo scopo è già raggiunto, non è in fieri. Egli è l’attore, il Narciso che ha strappato l’applauso, per lui il mezzo stesso è il fine, perciò è già raggiunto. Lui sta nella fase del godimento, nell’atto dell’inchino che cela il sorriso sornione del mattatore. Diverso discorso per Casaleggio, che è di fatto il suo produttore. Lui è matto proprio, teniamolo d’occhio, sarà interessante.

p.s. – riapro questo blog , dopo molti mesi, perché – appunto – la situazione è complessa, al punto che né uno status di facebook, né tantomeno un post di twitter, possono abbracciarne i contorni e le sfaccettature. Non possono per loro limite intrinseco: sono mezzi di semplificazione, ottimi per abituarci ad un livello di pensiero “leggero”, soffice. Proprio quello di cui NON abbiamo bisogno.

 

Lascia un commento

Archiviato in Brevinevrosi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...