Archivi del mese: agosto 2012

Per te vorrei essere casa

Per te vorrei essere casa comodo

divano piumino in piuma d’oca

e la cucina con tutti i suoi cassetti

le maniglie i piatti piani e quelli fondi

i bicchieri le posate termosifone caldo

da metterci la schiena il tavolo di legno

per fare tante cose ginocchia per il notebook

e pioggia fuori gocce sopra ai vetri

caldo d’estate con un refolo di vento

che buca le persiane cuscino fresco

che profuma di bucato e dello shampoo

all’orchidea che hai usato e la tua doccia

l’olio per il corpo la crema per il viso

la tisana calda a mezzanotte con il sonno

che ti prende e tu sorridi e ti ricordi quanto

faticavi per dormire con quell’ansia padrona

adesso è vinta questo approdo è la tua casa

e casa se lo vuoi ha il nome mio.

2 commenti

Archiviato in Poetaggi