Una vita (e lasciatemi giocare)

Avessi due vite
la prima la userei 
per esser santo
e monacale,
tener bada alle passioni,
lavorare, accumulare
abnegazione totale.

Avendo due vite
la seconda
la userei per sposare 
il brivido del piacere
e farmi trastullare 
da’ vizi sottili
degli attimi carnali.
E nient’affatto vorrei
badare
ai doveri e al sacrificio
ma soltanto amerei godere
di ciò che amo fare.

Ma la vita, ahimè, è una sola
breve, sai, legata al filo
così lasciami giocare
ché il dovuto lo feci già avantieri,
e non mi par d’esagerare
se prendo tempo per volare,
e baciarla sulla bocca
senza lasciarmi comandare
dall’essere perbene.

Poiché di vita, sì, ho questa sola
metà del suo corso
almeno
vorrei che fosse amore.

1 Commento

Archiviato in Poetaggi

Una risposta a “Una vita (e lasciatemi giocare)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...