Archivi del mese: marzo 2011

Io nuoto

Io nuoto. Scivolo nell’acqua, mi lascio carezzare. Spingo con le braccia tra respiri regolari, penetro l’elemento puro primordiale. E’ il liquido amniotico, l’inizio e la fine di tutto, l’essere solo con l’essenza delle cose. Io nuoto. Continuo a nuotare, mentre gli aerei sganciano bombe, mentre i telefoni trillano odiosi, mentre il mondo s’affanna verso una tragica meta, mentre ignoro il mio essere e la mia posizione, mentre tu, forse, stai pensando a me. Io nuoto, e il liquido mi avvolge come una madre infinita. E nuoto per non pensare, è un modo di capire tutto senza bisogno di ragionare. Nuotando avanzo solcando l’acqua per tornare, finalmente, piacevolmente indietro.

2 commenti

Archiviato in Brevinevrosi