Obama meritava il Nobel, ma non bisognava darglielo

Hanno detto che il Nobel a Obama non ha senso, perchè in fondo non ha fatto niente. Be’, ha fatto due cose:

1) Esiste. Ed è l’incarnazione stessa della visione di Mondo Multipolare
2) Vincendo le elezioni ha servito una bella tazza di camomilla a quei pazzoidi dei neoconservatori.

wr_420_barackobama-420x0

Per chi non segue la politica internazionale potrebbe essere difficile capire perchè Barack Obama, semplicemente esistendo, ha evitato al mondo una serie enorme di pericoli imminenti. Per chi invece la politica internazionale la segue, dovrebbe essere chiaro che gli arroganti progetti per il mondo unipolare del “Nuovo Secolo Americano” erano una pistola puntata contro il resto del mondo, e quindi sottoponevano tutti noi, in ogni momento, in ogni istante, al rischio concreto dello scoppio di una vera e propria guerra mondiale.

Sul fatto che Barack Obama sia davvero un uomo che ha fatto molto per la pace, personalmente non ho dubbi: vincendo lui le elezioni, ha fatto fare una vera e propria inversione a U alla politica estera americana. Gli USA sono passati dall’ Hard Power al Soft Power in una sola notte e – considerato che l’ Hard Power di  Kristol, Kagan e compagnia cantante, messo in pratica da gente rude come Bush e Cheney, non aveva conseguito un solo risultato positivo, ma anzi, aveva creato una gigantesca tensione internazionale latente – l’arrivo di Obama è un vero e proprio sospiro di sollievo. Oggi come oggi la guerra mondiale è un po’ più lontana, questo è certo.

Insomma, Barack Obama in questa fase storica è davvero un fattore di pace, su questo, secondo me non ci piove. Piuttosto, bisogna ricordarsi che ciò non esclude nulla. Perchè la politica internazionale è un confronto quotidiano tra assassini in giacca e cravatta, non un convegno di gentiluomini. Il vero rischio, è che finisca per dare segni di debolezza, perchè in una combriccola di delinquenti bisogna ricordarsi di non dare mai segni di debolezza. Puoi sceglierti la parte del pacere, certo, puoi farlo. Ma se i compari iniziano a pensare che ti sei scelto quel ruolo perchè in fondo sei un debole, ti ritrovi subito un bel coltello piantato nella schiena. E poi ti tocca reagire, e reagirai pure peggio di come avresti agito normalmente per una coltellata, perchè non sarà in gioco solo la tua schiena, ma anche e soprattutto la tua credibilità e la tua reputazione. (come noto, tra delinquenti, la reputazione si fonda sul grado di cattiveria).

Perciò , se domani fosse costretto dagli eventi a dimostrare di non essere un debole, magari reagendo con violenza militare inaudita ad un evento, credo che lo farà. In quel caso ci alzeremo in piedi per dirgli di restituire il premio?

In conclusione, dobbiamo ricordare che il Presidente degli Stati Uniti d’America non è solo un presidente: è anche e soprattutto un capo militare. E’  il capo della più grande potenza militare del mondo.
Sì, Obama meritava il Nobel, ma non bisognava darglielo.

2 commenti

Archiviato in Robapesante

2 risposte a “Obama meritava il Nobel, ma non bisognava darglielo

  1. anche a me non piace l’idea di premiare un mega premiato.

  2. fab

    bah secondo me le differenze saranno molto minori di quanto tu creda

    diciamocelo schiettamente: non ha ancora fatto niente per meritarselo. un premio assegnato così invece che aiutarlo può metterlo solo in difficoltà

    Obama: un Nobel sulla fiducia. Meritata?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...