Ah, la spada di Damocle

Vendetta, tremenda vendettaE’ divertente, proprio divertente. Tutti sanno che la tremenda vendetta dei Vescovi arriverà. Senza fretta, senza troppo clamore ma implacabile, definitiva e  risolutiva. La cosa più esilarante è notare come, in effetti, questo terribile evento non abbia neppure davvero necessità di palesarsi: è sufficiente la sua latenza, la consapevolezza dell’ineluttabilità dell’evento, per sortire effetti.
Vedi gente che si smarca, che svicola, che addocchia l’uscita di sicurezza. Si odono rumori di sega e di martello: c’è chi si costruisce la zattera anti-naufragio. C’è chi recita passi del catechismo a mo’ di messaggio in codice: mi dica, sua eccellenza, dica una sola parola, e io sarò salvato.
La furberia italica è più realista del re: gioca d’anticipo, si sa mai. Meglio salvare il culo adesso, in tempi di mare calmo. Il passaparola è tacito: sembra un linguaggio dei segni e degli sguardi, ma è lingua comune, condivisa. Tutti sanno già come andrà a finire. Ormai è andata, il resto verrà da sè. Pazienza, ancora un po’ di pazienza e ci sarà da divertirsi.

Lascia un commento

Archiviato in Robapesante

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...